Progetto

I migranti, in particolare le donne migranti, registrano i tassi di disoccupazione e di sottoccupazione più elevati nei paesi dell’UE rispetto ai loro cittadini europei (OCSE 2013). In questo scenario, il rafforzamento della creazione di imprese tra i migranti, in particolare tra le donne migranti, è una strategia chiave per consentire ai singoli migranti di esprimere tutto il loro potenziale, migliorando allo stesso tempo l’integrazione nel mercato del lavoro e promuovendo la creazione di valore aggiunto, innovazione e produttività nei paesi ospitanti.

Vai alla barra degli strumenti